LOADING

Digita per Cercare

ANTIPASTI RICETTE SECONDI

Ravioli cinesi alla piastra

ravioli cinesi alla piastra

Ogni tanto la nostra mente vola verso oriente e noi facciamo in modo che il palato la raggiunga. Per aiutarli a ricongiungersi abbiamo preparato i Ravioli cinesi alla piastra.

La ricetta è leggermente rivisitata risposto a quella tradizionale e la dose è per 50 ravioli. A noi piace mangiarli come piatto unico unico accompagnati da un bel piatto di verdure, quindi ne facciamo in abbondanza.

Per quanto riguarda la chiusura noi questa volta abbiamo scelto di farli triangolari, ma ci sono tante possibilità… più di 10. Prossimamente vi daremo la nostra versione di verdure e vi faremo vedere un altri tipo di chiusura.

Ingredienti per la sfoglia:
– 300 g di farina 00
– 160 g di acqua
– 1 pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno:
– 300 g di pancetta di maiale fresca macinata
– 40 g di sedano
– 1 cipollotto fresco
– 20 g di salsa di soia
– 2 cucchiai di aceto di mele
– 1 cucchiaino di sale
– 1 cucchiaini di zenzero in polvere
– q.b. pepe nero

La prima cosa da preparare per i Ravioli cinesi alla piastra è la sfoglia. Mettete la farina, il sale in una ciotola poi aggiungete l’acqua, non bollente, ma molto calda. Impastate bene fino ad ottenere un impasto liscissimo. Formate un panetto e avvolgete l’impasto con della pellicola e fatelo riposare per 2 ore a temperatura ambiente.

Nel frattempo preparate il ripieno. Nettate e lavate il sedano e il cipollotto; tritateli finemente. Mettete la pancetta di maiale fresca macinata (non quella arrotolata, non il bacon, ma quella fresca che trovate in macelleria) in una ciotola, aggiungete tutti gli ingredienti e mescolate bene. Coprite la ciotola con della pellicola e fate riposare per 1 ora in frigorifero.

Trascorso il tempo di riposo dividete l’impasto a filoncini con un diametro di 1,5 cm e poi tagliate a tocchetti della stessa larghezza. Arrotondate i tocchetti e fateli diventare delle palline. Schiacciatele con il palmo della mano in modo da andare a formare un dischetto. Con l’aiuto di un piccolo matterello stendete ogni discetto fino a farlo diventare di uno spessore di 2 mm. Mi raccomando quando lo stendete girate sempre il dischetto in modo da stenderlo in maniera uniforme e soprattutto circolare.

Ora è arrivato il momenti di chiudere i ravioli. Prendete il dischetto di pasta, metteteci un cucchiaino colmo di ripieno e posizionatelo tra sopra l’indice e il medio della mano sinistra. Con l’indice e il pollice della mano destra da un pizzicotto per tutta la lunghezza delle dita fino a formare un lato del triangolo. A questo punto spingete al centro del lato grande fino a toccare il lato che l’estremità del lato chiuso precedentemente. Sembra complicato, ma dopo che avrete fatto il primo, gli altri saranno velocissimi e facilissimi da chiudere.

Una volta chiusi tutti è arrivato il momento di cuocerli. Versate un filo di olio di semi in una casseruola antiaderente, fatelo scaldare bene e disponete i ravioli leggermente distanti l’uno dall’altro. Fate cuocere a fuoco vivo per 3 minuti in modo che si formi la classica crosticina, poi con una spatola spostateli leggermente. Se si sono attaccati non importa, spostateli piano piano. Aggiungete mezzo bicchiere d’acqua e coprite con il coperchio. Fate cuocere per altri 6/7 minuti.

Serviteli ben caldi. Se volete potete condirli con un po’ di salsa di soia o agrodolce, ma sono ottimi anche senza l’aggiunta di nessuna salsa.

Se siete appassionati di cucina cinese qui trovate il nostro Riso alla Cantonese e qui gli Spaghetti in agrodolce.

ravioli cinesi alla piastra
Tags:
Articolo Precedente
Nuovo Articolo

Ti potrebbe anche piacere...

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Next Up