LOADING

Digita per Cercare

UNA MATTINA AL MERCATO

La Zucca: sceglierla e conservarla

zucca

Come ogni lunedì va in scena la nostra rubrica “Una Mattina al Mercato” dove vi raccontiamo delle nostre mattinate in giro per mercatini locali dove trovare prodotti a km0: oggi parliamo della Zucca!

La zucca si trasforma nella famosissima carrozza di Cenerentola, intagliata da abili mani diventa la lanterna Jack-o’-lantern di Halloween e cucinata da sapienti cuochi diventa una prelibatezza per il palato.

zucca

Si pensa erroneamente che sia molto calorica, invece ha pochissime calorie ed è indicata anche per le diete ipocaloriche, persino per le persone diabetiche.

La zucca fa parte della famiglia delle Cucurbitaceae. Ne esistono di tantissimi tipi, quelli più conosciuti sono: Delica, Iron Cup, Potimarron Red Kuri, Marina di Chioggia, Mantovana, di Piozzo, Violina e Butternut

È uno degli ortaggi più amati nel periodo autunnale, ognuna ha caratteristiche differenti, ma sono tutte versatilissime in cucina, perfette per preparare pietanze salate e dolci: risotti, ravioli, torte, pane, focacce, soufflé, muffin e cup cake.

Quando la acquistiamo dobbiamo stare attenti a queste due caratteristiche:
“bussando” sulla buccia il suono deve essere sordo e cupo; questo starà ad indicare che la zucca è matura e soda
– il picciolo deve essere ben attaccato all’ortaggio e non particolarmente secco.

Una volta portata a casa noi procediamo alla pulizia e alla preparazione in questo modo:
– laviamo la zucca sotto l’acqua fresca con l’aiuto di un piccolo spazzolino da cucina in modo eliminare eventuali residui di terra;
– tagliamo la zucca a metà con l’aiuto di un coltello seghettato;
– appoggiamo la zucca su di un tagliere e sempre con il coltello seghettato togliamo tutta la buccia;
– togliamo tutti i filamenti interni e i semi con l’aiuto di un cucchiaio;
– tagliamo la polpa a cubetti o a fette in base al tipo di ricetta che andremo a fare.

zucca

Noi generalmente prepariamo anche i semi per poi utilizzarli nelle insalate o all’interno del pane:
– laviamo bene i semi sotto l’acqua corrente togliendo con le mani tutti i filamenti
– li lasciamo scolare per circa 1 ora in uno scolapasta
– poi li mettiamo su della carta assorbente e li facciamo asciugare per un‘intera notte;
– passata la notte li disponiamo sulla leccarda del forno e li facciamo cuocere a 140°c per 50/55 minuti o comunque fino a che non diventino di un verde molto intenso.

Se troviamo delle belle zucche possiamo fare una piccola scorta per tutto l’inverno e possiamo conservarle in questo modo:
– intera in un luogo buio e asciutto;
– a pezzi o a fette in congelatore.

Questi sono i nostri piccoli consigli su come scegliere e conservare la zucca, e come al solito, durante la settimana vi daremo delle #RicetteInPolaroid per gustarla al meglio.

Tags:

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *