LOADING

Digita per Cercare

PRIMI RICETTE

Riso pomodoro e zenzero

riso al pomodoro e zenzero

Abbiamo assaggiato questo piatto alcuni anni fa in ristorante indiano e dato che il ricordo è ancora ottimo, abbiamo deciso di provare a rifarlo a casa. Il risultato ci ha soddisfatto pienamente e questa è la ricetta del goloso Riso pomodoro e zenzero.

Il bello di questa ricetta è quello di poter essere realizzata con con degli ingredienti semplicissimi e reperibili in qualsiasi supermercato.

Le dosi del riso pomodoro e zenzero sono per 4 persone.

Ingredienti:
– 400 g riso basmati
– 350 g datterini pelati Petti
– 500 ml acqua bollente
– 1 cipolla bianca media
– 1 spicchio di aglio
– 2 cucchiaini di zenzero fresco tritato finemente
– 1/2 cucchiaino di curcuma
– 40 g olio di semi di arachide
– 2 peperoncini rossi
– q.b. sale fino
– q.b. pepe nero

riso al pomodoro e zenzero

In una casseruola abbastanza capiente, vi servirà per tutta la preparazione, mettete l’olio e lo spicchio di aglio schiacciato e fate rosolare a fuoco basso per un paio di minuti.

Nel frattempo tagliate la cipolla a fette sottili e lo zenzero fresco sottilissimo.

A questo punto aggiungete lo zenzero, la cipolla, la curcuma e i peperoncini nella casseruola e fate soffriggere per altri 2 minuti a fuoco vivo.

Trascorso questo tempo abbassate la fiamma, aggiungete i datterini pelati e fate cuocere per 10 minuti.

riso al pomodoro e zenzero

Ora aggiungete il riso e mescolatelo bene per un paio di minuti in modo che si insaporisca uniformemente.

Versate tutta l’acqua, coprite la casseruola con un coperchio e fate cuocere a fuoco basso fino a che l’acqua non sarà completamente evaporata e il riso cotto. Quando l’acqua sarà quasi evaporata del tutto assaggiate il riso e aggiustate di sale e pepe.

Servite il riso pomodoro e zenzero ben caldo e… buon appetito!

Se volete altre nostre ricette cliccate qui, se volete essere sempre aggiornati seguiteci su Instagram.

La casseruola in foto è della linea 1965 Vintage di Sambonet

riso al pomodoro e zenzero
Tags:

Ti potrebbe anche piacere...

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *